sabato 25 nov 2017
ultimo aggiornamento ore 12.33
ATTUALITA'
INTERVISTE
pagina dei libri
pagina della musica
pagina illustrata
pagina photogallery
Cerca su Pagina:

TORINO - 28/11/2011MOSTRE/EVENTI

Les Doigts Pleins D’Encre

di Stefania Nasi

L'inaugurazione della mostra «Robert Doisneau. Les Doigts Pleins D'Encre» chiude la quinta edizione di «Per Sentieri e Remiganti, il Festival dei Viaggiatori Extra - Ordinari», rassegna di incontri, spettacoli e riflessioni tra arte, scienza, religioni e filosofia proposta ogni anno dall'Associazione Culturale Gruppo del Cerchio con la collaborazione del Museo Regionale di Scienze Naturali, dell'Alliance Française di Torino e del Teatro «I Portici» di Fossano.

L'esposizione, dedicata all'autore del celeberrimo «Le Baiser de l'Hôtel de Ville», inaugurata nelle sale del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino sabato 26 novembre alle ore 18.00 dalla nipote del fotografo, la giornalista Clémentine Deroudille, con un incontro dedicato a Lo sguardo gentile di Robert Doisneau.

Doisneau, uno dei più popolari e prolifici fotoreporter francesi, è conosciuto per le sue immagini semplici, giocose ed ironiche di accostamenti umoristici ed eccentrici in cui si mescolano le classi sociali, colte per le strade e nei caffè di Parigi. In oltre venti raccolte l'artista ha presentato una visione «leggiadra» della fragilità umana ed ha rappresentato la vita come una serie di tranquilli, incongrui istanti. La sua opera più conosciuta è «Il Bacio davanti all' Hôtel de Ville», fotografia scattata nel 1950 ad una coppia di ragazzi che si baciano lungo le caotiche vie di Parigi. Molto noti sono inoltre i ritratti di diversi artisti suoi contemporanei, tra cui Giacometti, Cocteau, Braque e Picasso.

Protagonisti delle fotografie esposte in mostra sono gli scolaretti parigini immortalati tra gli anni ’40 e ‘50 del secolo scorso, soggetti cari al fotografo francese che li ritrae con delicatezza che nasce dal rispetto per chi è piccolo. «Quello che cercavo di mostrare», ha scritto il fotografo scomparso nel 1994 «era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere». Sono scatti semplici, in bianco e nero, che riprendono i bambini nella loro vita quotidiana. Immagini che non hanno bisogno di commenti. «Bisogna produrre fotografie così come si mettono dei fiori su un cappello», ricorda ancora Doisneau a proposito del suo lavoro, «e lasciare che siano i critici a scoprirne le intenzioni filosofiche».

Mostra: «Robert Doisneau. Les Doigts Pleins D'Encre»
Inaugurazione: 26 novembre 2011, ore 18.00

Durata mostra: 27 novembre 2011 – 15 gennaio 2012
Info: 011.432.6354
Aperto tutti i giorni, tranne il martedì con orario 10.00 – 19.00

Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino
Via Giolitti, 36
Tel. +39.011.4326354

Versione per stampa

Articoli correlati

REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab